Home > Notizie di Roma > Sport, le nuove frontiere: in Metro squadre di furbi, tutte le mattine, per il salto dei tornelli!
salto tornelli atac roma

Sport, le nuove frontiere: in Metro squadre di furbi, tutte le mattine, per il salto dei tornelli!

Salto con l’asta? Improbabili acrobazie? No, è di moda uno sport molto più semplice: squadre di furbi, tutte le mattine, per il salto dei tornelli!

Eh già, perché non funzionano neppure i pannelli anti-evasori installati ad aprile 2013, un vero e proprio spreco: gabbiotti della stazione Numidio Quadrato abbandonati.

L’Atac, infatti, ha speso ben 100mila euro per installare pannelli in plexiglass nelle uscite di emergenza delle 52 stazioni; pannelli alti più di un metro per impedire che qualcuno infilasse la mano e aprisse il varco. Quei 100mila euro, assicurò l’Atac, sarebbero stati recuperati dalle multe fatte negli ultimi mesi agli evasori (ogni giorno 3mila persone non fanno il biglietto).
Gli annunci dell’Atac proseguirono con le la promessa di avere maggiore personale a presidio nelle stazioni. A distanza di mesi, nella stazione Numidio Quadrato, senza controlli, si giocano le Olimpiadi dei tornelli. Giovani, ma anche signore, sfidano l’asta di metallo e, anche senza rincorsa, saltano. C’è chi rimane incastrato con una gamba e viene aiutato dall’amico; la coppia che preferisce saltare insieme, donne che improvvisano il Limbo. Quelli più alti semplicemente scavalcano, tanto non c’è nessuno a controllare.

Tutto ciò, insomma, va a vanificare mesi di studio e di riunioni degli specialisti Atac che hanno progettato i pannelli da 100mila euro. E non solo. C’è qualche problema tecnico anche nel varco riservato ai disabili.

Leggi anche

Accordo Arabi reastauro Roma

Accordi con gli arabi per l’arte di Roma

Si è concluso positivamente l’accordo che prevede l’intervento dei reali arabi sauditi nell’opera di restauro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.