Home > Blog > Musei per bambini a Roma
musei bambini roma

Musei per bambini a Roma

Arte, cultura e creatività hanno da sempre avuto un’importanza fondamentale nello sviluppo e nella crescita dei bambini. Roma lo sa bene e per questo è munita di vari edifici destinati all’osservazione di opere d’arte. In questo articolo conoscerete quelli più adatti per vostri bambini.

Oggi, conseguentemente al fatto di essere circondati dalle tante innovazioni tecnologiche, i più piccoli rimangono sempre più lontani dall’arte e dalla cultura. Non dovremmo però dimenticare che avvicinare i bambini al mondo dell’arte e far vivere loro quest’ultima in ogni sua forma, ha un impatto positivo sullo sviluppo cognitivo ed emozionale, stimola la creatività e aiuta a sviluppare varie capacità comunicative e di apprendimento.

Entrare in contatto con opere d’arte è quindi allettante e coinvolgente per i bambini, fin da quando sono ancora nel grembo della propria madre. Infatti, è stato provato che visitare musei ed essere circondati dalla loro bellezza (a partire dalla struttura architettonica fino alle opere contenute) crea sensazioni di assoluto benessere.

L’arte “osservata” è in grado quindi di trasmettere, in modo totalmente naturale, alcune competenze fondamentali per vivere al meglio, utili certamente per i più grandi, ma ancor di più per i più piccoli; in primis, la capacità di osservare senza toccare. Infatti, al museo, è necessario dare ai piccoli la totale fiducia e la possibilità di arricchirsi di cultura, di vivere l’arte, senza necessariamente dovergliela spiegare o fargliela comprendere e capire al meglio.

Guardare un’opera d’arte è sinonimo di arricchimento della potenzialità di osservazione senza filtri, accettazione e comprensione dei tempi lunghi che richiede un’esperienza museale, ma soprattutto stimolo alla creatività e alla fantasia.

Una delle migliori cose da fare a Roma con i bambini per stimolarli a crescere con alcune consapevolezze in più sulla vita e sul mondo è quella di andare nei musei adatti a tutti, ma con una particolare attenzione al mondo dei più piccoli, a partire dai bambini dell’asilo, proseguendo con i bambini delle elementari e giungendo fino ai ragazzi delle scuole medie.

I migliori musei per bambini a Roma

Explora

Un museo adatto alle famiglie, in quanto offre giochi, sperimentazioni e divertimento per i più piccoli. Explora da la possibilità di sperimentare e vivere situazioni reali adattate alla forma del gioco; è infatti ricco di laboratori che inducono i bambini a cimentarsi nei ruoli dei grandi, come cucinare, essere dirigenti di banche, lavorare al supermercato e quant’altro.

I giochi sono rinnovati frequentemente e i laboratori si aggiornano ogni mese. Per accedere al museo, è necessario attendere il proprio turno, in quanto la struttura è a numero chiuso e ogni turno dura 1 ora e 45 minuti. C’è quindi bisogno di prenotazione e una volta entrati, sarete accolti dallo staff, che vi guiderà per i vari laboratori.

Dove: Via Flaminia, 80/86

GiocArteLAB

Il Museo che stimola la creatività dei bambini da 3 a 99 anni. GiocArteLAB offre la possibilità di lavorare con materiali naturali e riciclati. Il museo ha infatti come obiettivo principale la promozione dell’utilizzo di materiali riciclati e la visione ottimistica di vivere l’ecologia e di costruire il cambiamento valorizzando materiali di scarto, oggetti senza valore e prodotti non perfetti.

Questo museo, oltre a stimolare i bambini e la loro fantasia, cerca di promuovere in loro l’idea che i rifiuti sono risorse e che con determinati materiali di recupero, si può reinventare il loro uso quotidiano.

Dove: Via dell’Acquedotto Felice, 120

Technotown

Oggi anche i più piccoli sono trasportati dal mondo della tecnologia, e, di conseguenza, sono ottimi intenditori di social tetwork e delle nuove tecnologie in generale. Technotown è una ludoteca tecnologico scientifica che può vantare di ben 9 sale in cui si può interagire con tecnologie sofisticate e una sala molto particolare: CyberPlant.

CyberPlant è uno spazio dedicato a natura e biodiversità, con un allestimento che racchiude tre parole chiave: eco-compatibilità, creatività e interattività. In questa sala, i bambini (da 4 anni in su) potranno applicare la tecnologia e tutti i suoi strumenti alla botanica.

Nelle restanti 9 sale, i giovani ospiti possono essere partecipi di giochi di gruppo, proiezioni tridimensionali e conoscere realtà virtuali ed interattive. Technotown è una realtà che tratta anche di musica, robot, cinema, effetti speciali, fotografia.

Dove: Villa Torlonia, Via Lazzaro Spallanzani

Sottosopra: l’Archeologia a Piccoli Passi

Uno spazio ludico-didattico, dedicato a grandi e piccini, con lo scopo di far vivere un vero e proprio viaggio multisensoriale alla scoperta della storia di Roma. Sottosopra è adatto a piccoli e piccolissimi, in quanto è allestito in un contesto lontano dai tradizionali musei e, per questo, avvicina le menti e il desiderio di conoscenza dei più piccoli.

I piccoli archeologi potranno toccare con mano i vari reperti, ai quali sarà restituito il ruolo di oggetti della quotidianità, e potranno quindi scoprirne i colori, la materialità e e gli odori. Nelle varie sale si trovano anfore, magazzini dell’antica Roma, reperti archeologici. Il museo è adatto a bambini da 4 a 11 anni ed ha il costo di 8 euro a bambino (gli adulti non pagano).

Dove: Via Lorenzo Ghiberti, Mercato Testaccio

International Sports Hall of Fame & Museum

Il primo museo dedicato alla storia dello sport a Roma. Esso richiama tutti coloro che vogliono ripercorrere i più grandi eventi dello sport. Si fa portavoce dello sport mondiale e raccoglie tutti i campioni di ogni tempo.

Il museo dello sport celebra gli avvenimenti sportivi che hanno fatto sognare il mondo intero e tratta le storie e i sogni di centinaia di atleti che hanno ispirato e/o continuano a ispirare uomini, donne, bambini e bambine di ogni generazione e paese. Adatto ai giovani atleti, alle giovani aspiranti ballerine, ginnaste, acrobate, cicliste, adatto a tutti coloro inseguono il sogno dello sport, o che semplicemente hanno degli idoli in cui si rispecchiano o da cui prendono esempio.

Giovani sportivi e sportive potranno osservare i vari attrezzi, strumenti, accessori utilizzati nel loro sport preferito, dai loro idoli preferiti. Suddiviso nelle varie discipline, rappresenta il meglio dello sport:

  • pugilato: da Joe Louis ad Alì
  • sport d’acqua: da Federica Pellegrini a Phelps
  • scherma: da Edoardo Mangiarotti a Diana Bianchedi
  • ciclismo: da Merckx a Pantani
  • calcio: da Pelè a Messi
  • basket: Jordan, Meneghin e Magic Johnson, fino agli All Blacks

Dove: all’interno del Palazzo Muti Bussi, di fronte al Campidoglio

Museo di Zoologia

Offre percorsi interattivi e visite guidate che coinvolgono adulti e bambini a partire dai 3 anni. Il percorso del museo è ideato per stimolare una partecipazione attiva, che permetta di mettere in gioco le capacità di osservazione e riflessione dei bambini, attraverso strumenti interattivi e ricostruzioni ambientali tipiche. Le varie sale offrono la visione di: una barriera corallina, mammiferi, anfibi, rettili, scheletri e la maestosa balena.

Dove: Via Ulisse Altrovandi, 18

Planetario

Costituito da una cupola di 14 metri in cui si trovano proiezioni di stelle, pianeti, corpi celesti e nebulose.  Il museo astronomico è ricco di spettacoli, eventi e laboratori per i più piccoli e offre inoltre visite alle sale astronomiche e alle postazioni multimediali interattive. Per i piccoli amanti del cielo e delle costellazioni, sarà una gita più che gradita.

Dove: Via dello Scalo San Lorenzo, 10

MAXXI Ricerca, Educazione, Formazione

Maxxi è un museo che funge da luogo attivo di ricerca e di apprendimento. Esso infatti, ha l’obiettivo di promuovere le espressioni della creatività di oggi di un Paese caratterizzato da secoli di primato nel campo artistico e architettonico (come l’Italia). L’arte è vista come mezzo di comunicazione e l’immediatezza e l’universalità artistica sono utili alla comprensione di mondi e culture divese, favorendo la coesistenza delle differenze.

Il MAXXI è molto adatto a famiglie e soprattutto ai più piccoli, in quanto produce appunto questa voglia di sconfiggere la diversità e di far crescere i più piccoli in un’ottica più integralista. Il museo offre laboratori creativi per bambini, con attività tecnologiche e artistiche di gruppo.

Dove: Via Guido Reni, 4/a

Questi sono alcuni dei tanti musei presenti a Roma adatti alla famiglia. La maggior parte di essi sono musei gratuiti. Potrete visitarli con l’intento di far crescere ed espandere le prospettive e le idee dei vostri bambini, dal momento in cui oggi, sempre di più, questi ultimi si mostrano indifferenti all’arte, alla creatività e alle riflessioni sulla cultura, inconsapevoli del fatto che invece sono proprio queste le basi di una vita serena e appagante.

Buone gite, buon divertimento e BUONA VITA, dunque!

Book Luoghi Segreti Roma

Su Veronica

Romana non dalla nascita, ma per scelta! Innamorata dell’amore e della vita, studio per diventare la versione migliore di me. Adoro viaggiare, leggere, osservare e comprendere tutto ciò che mi circonda.

Leggi anche

street art romana

La Street Art romana

La Street Art romana ha ottenuto sempre più successo negli ultimi anni, tanto da esser …

Scopri subito la Guida sui Luoghi Segreti di Roma Clicca qui!
Hello. Add your message here.