Home > Curiosità di Roma > Basilica di San Pietro: aspetti della sua costruzione
san pietro

Basilica di San Pietro: aspetti della sua costruzione

La Basilica di San Pietro continua a sorprendere gli occhi di chi la guarda principalmente per le sue incredibili dimensioni. Si presuppone, attraverso i dati emersi dagli scavi archeologici, che la prima rudimentale Basilica non avesse nulla a da invidiare, in quanto a dimensioni, all’attuale. Fu voluta dal pontefice Anacleto come simulacro nel luogo in cui pare si trovi la tomba dell’apostolo di Gesù: San Pietro. Questo proposito fu realizzabile soltanto con l’avvento dell’imperatore Costantino (320 d.C.) che proclamò il cristianesimo religione dell’impero. Così circa un millennio dopo noi possiamo ammirare questo spettacolare monumento.

Questo sacro edificio ha visto un succedersi di personaggi illustri, fra i quali, in primis, i pontefici e d’artisti, dal Bramante al Leon Battista Alberti al Raffaello Sanzio al Bernini al Michelangelo, fino al conseguimento del suo aspetto definitivo, naturalmente ne sono derivate un buon numero d’opere d’arte che la Basilica custodisce al suo interno

Ammiriamo la splendida cupola che fu opera del Michelangelo, quindi si viene accolti dall’imponente colonnato (284 colonne doriche) opera del Bernini che lo concepì come un grande simbolico abbraccio della Chiesa alle masse per volere di Papa Alessandro VII. Nella piazza abbracciata dal colonnato ammiriamo l’obelisco del I secolo a.C. prelevato da Eliopoli e sopra il colonnato le statue dei santi poste a guisa d’intermediatori fra il cielo ed il popolo.

All’interno della Basilica di San Pietro ammiriamo le decorazioni dei mosaici e le famosissime opere d’arte come la Pietà di Michelangelo, il Mosè, il monumento ad Urbano VIII del Bernini, il monumento a Cristina di Svezia di Carlo Fontana, il monumento alla contessa Matilde del Canossa, il Baldacchino di Bernini dislocate fra le undici cappelle ed i quarantacinque altari.

La Basilica di San Pietro è visitabile dalle 7:00 alle 18:00 tutti i giorni escluso il mercoledì, ingresso libero, facilmente raggiungibile in metropolitana. La cupola è visitabile da ottobre a marzo ogni giorno dalle 8:00 alle 16:45, l’ingresso a pagamento.

Leggi anche

vittoriano monumento di Roma

Vittoriano Roma: Storia e Curiosità del Monumento

L’imponente monumento di Roma chiamato il Vittoriano (Altare della Patria) prende il nome proprio dal re …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *