Home > Notizie di Roma > Accordi con gli arabi per l’arte di Roma
Accordo Arabi reastauro Roma

Accordi con gli arabi per l’arte di Roma

Si è concluso positivamente l’accordo che prevede l’intervento dei reali arabi sauditi nell’opera di restauro dei monumenti di Roma. Dopo una serie di incontri preventivi, tenutisi nei mesi scorsi a Roma tra i rappresentati delle due parti, è a Riyad che il sindaco Ignazio Marino è giunto alla definitiva stipula di un patto di collaborazione con la famiglia reale dell’Arabia Saudita.

L’accordo prevede la costituzione di un fondo dedicato al restauro del patrimonio artistico della capitale, sulla base di somme di denaro fornite dai reali arabi e da capitali privati.

Il sindaco Marino ha consegnato un dossier , al principe Sultan bin Salman bin Abdulaziz presidente della commissione saudita per il turismo e le antichità, il quale contiene un elenco di monumenti e aree artistico-archeologiche di notevole interesse, che il Campidoglio vorrebbe restaurare proprio tramite i finanziamenti del fondo arabo.

Da parte sua, l’amministrazione del Campidoglio si impegna ad organizzare in Arabia Saudita mostre di singole opere che possano far conoscere l’arte di Roma ed il suo patrimonio culturale in Golfo Persico. Tale pratica non è nuova alla capitale, già in passato il Galata Morente è stato prestato per 100 giorni alla National Gallery di Washington D.C.

Leggi anche

San Pietro Earth Hour 2014

29 Marzo Earth Hour 2014 spegne la Cupola di San Pietro

Nella giornata del 29 marzo Roma si dedicherà interamente a dimostrare quanto sia importante l’esistenza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.