Home > Cosa fare a Roma > Eventi a Roma > Concerti a Roma > Concerto Ligabue a Roma allo Stadio Olimpico il 30 e 31 Maggio 2014
concerto ligabue a roma il 30 e 31 maggio

Concerto Ligabue a Roma allo Stadio Olimpico il 30 e 31 Maggio 2014

Ligabue e due concerti a maggio, il 30 e il 31 allo Stadio Olimpico, questo è il nuovo evento dei grandi live della capitale. Mondovisione Tour presenta in due appuntamenti le canzoni che sono presenti nell’ultimo album Mondovisione, uscito a dicembre a novembre 2013 e che già risulta vincitore di tre dischi di platino, dopo aver venduto circa 200.000 copie in un solo mese.

Dopo tre anni trascorsi dall’ultimo album Arrivederci Mostro, Ligabue torna ad entusiasmare ed emozionare i suoi numerosissimi fan con quest’ultimo lavoro Mondovisione. Si tratta di un disco con brani che richiamano il sentimento ma che sono anche vicini alle diverse realtà sociali. Il cantautore emiliano non ha mai smesso di stupire per le sue capacità di conquistare di pubblico e fan, negli stati e fuori.

Già le sei date del concerto previsto all’Arena di Verona hanno registrato sold out tutte le sere e questo risultato non è da dare per scontato. Probabilmente si prospetterà la stessa cosa al concerto dello Stadio Olimpico. Attivo sul panorama nazionale ed internazionale dal 1990, quando con l’album dal titolo Ligabue il rocker italiano si afferma come idolo per tanti, tantissimi, che continuano a seguirlo lungo le tappe del suo tour.

Le date di Roma, 30 e 31 maggio allo Stadio Olimpico, si prospettano quindi come grandi eventi, appuntamenti da non perdere per tutti coloro che amano cantare a squarciagola le canzoni di Ligabue e godere della sua immancabile esplosione energetica rockettara. Ligabue è capace di trascinare e divertire, perché sorprende e scuote gli animi con testi intelligenti e sempre giovani.

Leggi anche

concerto antonello venditti 8 marzo roma

Antonello Venditti in concerto l’8 marzo 2014 a Roma

Antonello Venditti eternamente innamorato della sua Roma sarà al Palalottomatica di Roma l’8 marzo 2014 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *